cosa sono e a cosa servono i wallet?

Quando parliamo di criptovalute siamo di fronte a valute elettroniche e di conseguenza non esistono monete o banconote.

Ma quindi queste valute elettroniche non posso metterle nel mio portafoglio?

No. Anche il portafoglio dovrà necessariamente essere di tipo elettronico. Nasce quindi l’esigenza di aprire un wallet.

Il wallet, oltre ad essere un “contenitore” di criptovalute, si rende anche necessario per inviare o ricevere queste ultime.

ATTENZIONE!
Non esiste un wallet unico che supporta tutte le criptovalute. Dovrai ogni volta verificarne la compatibilità.

Come funzionano i wallet?

Tutti i wallet sono dotati di due chiavi differenti, una privata ed una pubblica.

La chiave pubblica, anche chiamata indirizzo, può essere paragonata a un IBAN. Grazie a questa infatti è possibile ricevere le criptovalute.

La chiave privata, invece, non deve mai essere comunicata a nessuno. Questa infatti serve ad autenticarci e far si che solo chi la possiede può operare sulle criptovalute contenute nel wallet. Possiamo quindi associarla alla chiave di casa nostra.

Le transazioni effettuate sono irreversibili, ed è quindi necessario controllare l’indirizzo del destinatario e l’importo desiderato prima di procedere alla conferma dell’operazione.

Inoltre, per tutte le transazioni effettuate, si rende necessario pagare una tassa di transazione, che varia in base alla criptovaluta e alla blockchain sulla quale si sta operando.

Quali tipi di wallet esistono?

Tutti i wallet permettono di ricevere, inviare e tenere da parte le criptovalute, sempre che queste sia compatibili con il wallet stesso.

I wallet si dividono principalmente in due grandi tipologie, gli Hot walled e i Cold wallet.

Gli Hot wallet sono tutti quei wallet che necessitano di una connessione a internet. Possono essere delle app per smartphone, dei wallet consultabili solo tramite browser web oppure implementati direttamente negli exchange.

I Cold wallet, al contrario dei primi, non necessitano di una connessione a internet ma si rifanno ad un tipo di archiviazione fisica. Questo li rende molto più sicuri in quanto meno soggetti ad attacchi informatici.

I migliori in circolazione

COLD WALLET

Ledger Nano X

ledger nano x

Ledger Nano X è un hardware wallet tra i più sicuri presenti sul mercato. La sua sicurezza si basa principalmente sul fatto che essendo un cold wallet, questo non è connesso a internet e quindi la propria chiave privata è contenuta nell’apparecchio stesso senza che nessuno possa accedervi dall’esterno.

Semplice da utilizzare, Ledger Nano X ha la possibilità di collegarsi sia al pc tramite cavo usb (fornito in confezione), sia allo smartphone tramite Bluetooth.

Sull’ apparecchio sono presenti due tasti fisici e un display attraverso i quali si interagisce con lo stesso, mentre per il trasferimento delle proprie criptovalute è necessaria la connessione al pc o allo smartphone.

È possibile installare su di esso le “app” per le monete che si vogliono conservare, inviare o ricevere. Naturalmente sarà possibile anche configurare e resettare il proprio wallet.

Questo modello ci permette di conservare fino a 100 tipologie di criptovalute diverse contemporaneamente.

Nel caso di smarrimento dello stesso, inoltre, è possibile recuperare il proprio patrimonio, acquistandone un’altro e configurandolo con le 24 parole di sicurezza, chiamate seed, utilizzate per il wallet perso.

HOT WALLET

COINBASE WALLET

logo coinbase wallet

Coinbase.com è uno degli exchange più conosciuti. Supporta poche monete, ma è molto rinomato per la semplicità d’uso e per la sua sicurezza.

Come quasi tutti gli exchange, anche coinbase ha il proprio wallet sulla piattaforma, ma a differenza di altri, mette anche a disposizione un’app separata, disponibile sia su PlayStore che su AppStore, denominata CoinBase Wallet.

Questa app può essere naturalmente collegata all’account dell’exchange di Coinbase, ma può anche essere utilizzata separatamente, quindi come un wallet a sè stante.

Per restare aggiornato sui prossimi articoli, iscriviti alla nostra Newsletter!

Newsletter

Se vuoi rimanere aggiornato sulle prossime guide in uscita, iscriviti alla NewsLetter!